Ecco le 5 specie simbolo dello straordinario territorio de La Via dei Cairoli, le specie che per dimensione, fascino, contattabilità, radicamento culturale, rarità o valore simbolico nel campo della conservazione della natura rappresentano questa porzione della Valle del Ticino:


1. La Cicogna bianca, reintrodotta con successo dalle Associazioni ambientaliste (LIPU/Birdlife Italia, Olduvai Onlus, Legambiente Lombardia Onlus) grazie al contributo dei soci e dei donatori

2. Il Capriolo, reintrodotto dal Parco del Ticino e dall'Azienda Agricola San Massimo dopo secoli di assenza

3. La Lontra, il più raro mustelide italiano, al centro di due ambiziosi ma non completati progetti di reintroduzione coordinati dai Parchi del Ticino

4. Il Daino, il più grande mammifero (alloctono) del settore meridionale del Parco, dal notevole impatto sul piano del turismo naturalistico

5. Il Lupo, il mitico predatore al centro di un ritorno spontaneo che conferma ancora una volta la straordinaria valenza della Valle del Ticino come corridoio ecologico